EPISODES:
1 VEGANOK Tg News 2015 2 VEGANOK TG News 2015 3 VEGANOK TG News 2015 4 VEGANOK TG News 2015 5 VEGANOK TG News 6 VEGANOK TG News 2015 7 VEGANOK TG News 2015 8 VEGANOK TG News 2015 9 VEGANOK TG News 2015 10 VEGANOK TG News 2015 11 VEGANOK TG News 12 VEGANOK TG News 13 VEGANOK TG News 14 VEGANOK TG News 2015 15 VEGANOK TG News 2015 16 VEGANOK TG News 2015 17 VEGANOK TG News 2015 18 VEGANOK TG News 2015 19 VEGANOK TG News 2015 20 VEGANOK TG News 2015 21 VEGANOK TG News 2015 22 VEGANOK TG News 2015 23 VEGANOK TG News 2015 24 VEGANOK TG News 2015 25 VEGANOK TG News 2015 26 VEGANOK TG News 2016 27 VEGANOK TG News 28 VEGANOK TG News 2016 29 VEGANOK TG News 2016 30 VEGANOK TG News 2016 31 VEGANOK TG News 2016 32 VEGANOK TG News 2016 33 VEGANOK TG News 2016 34 VEGANOK TG News 2016 35 VEGANOK TG News 2016 36 VEGANOK TG News 2016 37 VEGANOK TG News 2016 38 VEGANOK TG News 39 VEGANOK TG News 40 VEGANOK TG News 2016 VEGANOK TG News: prima festa vegan in Umbria VEGANOK TG News: Red e Chiara Canzian: Sano Vegano Italiano VEGANOK TG News: Da macelleria a salumeria artigianale vegan VEGANOK TG News: Parroco tenta di strappare lo striscione dedicato al massacro degli agnelli VEGANOK TG News 41°Edizione VEGANOK TG News 42° Edizione VEGANOK TG News 43°Edizione VEGANOK TG News 44°edizione VEGANOK TG News 45° Edizione VEGANOK TG News 47° edizione VEGANOK TG News 48° Edizione VEGANOK TG News 49° edizione VEGANOK TG News 50° Edizione VEGANOK TG News 51° edizione VEGANOK TG News 52° edizione VEGANOK TG News 53°edizione VEGANOK TG News 54° edizione VEGANOK TG News 55° edizione VEGANOK TG News 56° Edizione VEGANOK TG News 57° edizione VEGANOK TG News 58° edizione VEGANOK TG News 59° Edizione VEGANOK TG News 60°edizione VEGANOK TG News 61° edizione VEGAOK TG News 62° Edizione VEGANOK TG News 63° edizione VEGANOK TG News 64° edizione VEGANOK TG News 65° edizione VEGANOK TG News 66° Edizione VEGANOK TG News 67° edizione VEGANOK TG News 68° edizione VEGANOK TG News 69°edizione VEGANOK TG News 70° edizione VEGANOK TG News 71°edizione VEGANOK TG News 72° edizione VEGANOK TG News 73°edizione VEGANOK TG News 74° edizione VEGANOK TG News 75° edizione VEGANOK TG News 76° edizione VEGANOK TG News 77° edizione VEGANOK TG News 78°edizione VEGANOK TG News 79° edizione VEGANOK TG News 80° edizione VEGANOK TG News 81°edizione VEGANOK TG News 82° edizione VEGANOK TG News 83° edizione VEGANOK TG News sul digitale terrestre VEGANOK TG News 84° edizione VEGANOK TG News 85° edizione VEGANOK TG News 86°edizione VEGANOK TG News 87°edizione VEGANOK TG News 88° edizione VEGANOK TG News 89°edizione VEGANOK TG News 90°edizione VEGANOK TG News 91°edizione VEGANOK TG News 92°edizione VEGANOK TG News 93°edizione VEGANOK TG News 94° edizione VEGANOK TG News 95°edizione VEGANOK TG News 96° edizione VEGANOK TG News 97°edizione VEGANOK TG News 98 edizione VEGANOK TG News 99° edizione VEGANOK TG News 100à Edizione VEGANOK TG News 101° Edizione VEGANOK TG news 102°edizione VEGANOK TG News 103° edizione VEGANOK TG News 104°edizione VEGANOK TG News 105°edizione VEGANOK TG news 106 edizione VEGANOK TG News 107°edizione VEGANOK TG News 108°edizione VEGANOK TG News 109°edizione VEGANOK TG News 110°edizione VEGANOK TG News 111°edizione VEGANOK TG News 112°edizione VEGANOK TG News 113° edizione VEGANOK TG NEWS: 114°edizione VEGANOK TG News 115°edizione VEGANOK TG News 116°edizione VEGANOK TG News 117° edizione VEGANOK TG News 118° edizione VEGANOK TG News 119°edizione

Le immagini della strage di visoni negli allevamenti danesi fanno il giro del mondo e straziano il cuore. 17 milioni di animali innocenti morti per paura della trasmissione del virus Il ministro danese della Sanità ha affermato che metà dei 783 casi di coronavirus riscontrati nel nord della Danimarca “sono correlati” al visone. Per questo motivo, è stato deciso di uccidere tutti i visoni allevati nel paese. Una strage. Migliaia di animali che vivono una vita di stenti in pochissimo spazio: condizioni ottimali per l’evoluzione del virus. Scienziati a livello internazionale da mesi esprimono il pericolo di una crescente diffusione del virus tra i visoni; ad Ottobre in Europa si contavano 67 allevamenti focolaio in Olanda, 149 in Danimarca gli esperti concordano nell’affermare che il virus, in queste strutture, tende a mutare ed evolversi rapidamente e sono documentati centinaia di casi di persone che hanno contratto la malattia Covid-19 proprio dai visoni. Attualmente sono 13 gli allevamenti di visoni per ricavarne pelliccia sul territorio italiano tra Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Abruzzo Gli allevamenti di visoni vanno chiusi subito, mettendo la definitiva parola fine all’allevamento di animali, peraltro selvatici, al solo scopo di ricavarne pellicce. – ha dichiarato Simone Pavesi, Responsabile LAV Area Moda Animal Free – Il Parlamento, anche per la tutela della Salute Pubblica, approvi gli emendamenti al Disegno di legge “Rilancio” proposti dalla LAV che, tra le misure di prevenzione della diffusione di zoonosi, prevedono proprio il divieto di allevamento di animali selvatici“.

La Commissione Europea ha sostenuto l’iniziativa “diventa carnitariano” la campagna di promozione della carne bovina proposta da due organizzazioni europee una spagnola che si occupa di carne di manzo e una belga. L’obiettivo, si legge nella pagina ufficiale, è accendere l’interesse dei consumatori sulla carne bovina europea attraverso misure di informazione in 5 paesi target: Francia, Germania, Belgio, Portogallo e Spagna. Questa campagna di promozione della carne rossa, fa leva su due concetti in particolare: consumo consapevole e salubrità della carne nell’ambito di un’alimentazione equilibrata. Il progetto però entra in contrasto con le più autorevoli fonti ufficiali sulla questione del consumo di derivati animali: nel 2015 l’organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) identificato le carni lavorate come come cancerogene e le carni rosse come probabilmente cancerogene, gruppo 2A della classificazione. 

Mentre l’Europa ha scelto di finanziare appunto  la campagna di promozione della carne rossa,  21 organizzazioni sanitarie del regno unito chiedono la Tassa sulla carne per arginare il cambiamento climatico Quello che emerge dal documento riguarda soprattutto l’impossibilità di agire sul cambiamento climatico senza modificare il nostro sistema alimentare: si punta ancora una volta i riflettori sul consumo di carne e sul suo impatto sull’ambiente. A dire la verità, già da tempo si parla della possibilità di tassare la carne in Europa, sulla falsa riga della tassa sullo zucchero e di quella sulla plastica anche e soprattutto per motivazioni legate alla salute. A Novembre 2018, uno studio dell’Università di Oxford si era focalizzato sul tema dell’efficacia di una “tassa sulla carne” ipotizzando che tassare la carne rossa e processata avrebbe potuto salvare 220.000 vite entro il 2020. lo studio ha dimostrato che, le malattie legate alla carne costano da un punto di vista sanitario 285 miliardi di dollari, e che una tassa del 20% sulle carni rosse non trasformate e una tassa del 110% sui prodotti trasformati più dannosi in tutti i paesi ad alto reddito, oltre a tagliare i decessi annuali di 220.000 unità permetterebbe di risparmiare 170 miliardi di dollari.

Parliamo di packaging prodotti vegetali perché, forse non tutti lo sanno, ma oggi giorno è molto facile trovare derivati animali anche nelle confezioni di prodotti i cui ingredienti siano 100% vegetali. Lo studio sul packaging sostenibile e vegan friendly è uno dei grandi trend di questi ultimi anni: la ricerca è un must per tutte le aziende che vogliono distinguersi e offrire prodotti in linea con le esigenze etiche di una clientela sempre più consapevole e attenta a ciò che mette nel carrello. Questo è di fatto uno dei motivi per cui molte realtà produttive scelgono di uniformare i propri prodotti allo standard VEGANOK il cui disciplinare fissa delle regole rigide nel pieno rispetto di tutto ciò che rappresentano i valori della scelta etica vegan.

 

In questo video

You might be interested in