EPISODES:
1 VEGANOK Tg News 2015 2 VEGANOK TG News 2015 3 VEGANOK TG News 2015 4 VEGANOK TG News 2015 5 VEGANOK TG News 6 VEGANOK TG News 2015 7 VEGANOK TG News 2015 8 VEGANOK TG News 2015 9 VEGANOK TG News 2015 10 VEGANOK TG News 2015 11 VEGANOK TG News 12 VEGANOK TG News 13 VEGANOK TG News 14 VEGANOK TG News 2015 15 VEGANOK TG News 2015 16 VEGANOK TG News 2015 17 VEGANOK TG News 2015 18 VEGANOK TG News 2015 19 VEGANOK TG News 2015 20 VEGANOK TG News 2015 21 VEGANOK TG News 2015 22 VEGANOK TG News 2015 23 VEGANOK TG News 2015 24 VEGANOK TG News 2015 25 VEGANOK TG News 2015 26 VEGANOK TG News 2016 27 VEGANOK TG News 28 VEGANOK TG News 2016 29 VEGANOK TG News 2016 30 VEGANOK TG News 2016 31 VEGANOK TG News 2016 32 VEGANOK TG News 2016 33 VEGANOK TG News 2016 34 VEGANOK TG News 2016 35 VEGANOK TG News 2016 36 VEGANOK TG News 2016 37 VEGANOK TG News 2016 38 VEGANOK TG News 39 VEGANOK TG News 40 VEGANOK TG News 2016 VEGANOK TG News: prima festa vegan in Umbria VEGANOK TG News: Red e Chiara Canzian: Sano Vegano Italiano VEGANOK TG News: Da macelleria a salumeria artigianale vegan VEGANOK TG News: Parroco tenta di strappare lo striscione dedicato al massacro degli agnelli VEGANOK TG News 41°Edizione VEGANOK TG News 42° Edizione VEGANOK TG News 43°Edizione VEGANOK TG News 44°edizione VEGANOK TG News 45° Edizione VEGANOK TG News 47° edizione VEGANOK TG News 48° Edizione VEGANOK TG News 49° edizione VEGANOK TG News 50° Edizione VEGANOK TG News 51° edizione VEGANOK TG News 52° edizione VEGANOK TG News 53°edizione VEGANOK TG News 54° edizione VEGANOK TG News 55° edizione VEGANOK TG News 56° Edizione VEGANOK TG News 57° edizione VEGANOK TG News 58° edizione VEGANOK TG News 59° Edizione VEGANOK TG News 60°edizione VEGANOK TG News 61° edizione VEGAOK TG News 62° Edizione VEGANOK TG News 63° edizione VEGANOK TG News 64° edizione VEGANOK TG News 65° edizione VEGANOK TG News 66° Edizione VEGANOK TG News 67° edizione VEGANOK TG News 68° edizione VEGANOK TG News 69°edizione VEGANOK TG News 70° edizione VEGANOK TG News 71°edizione VEGANOK TG News 72° edizione VEGANOK TG News 73°edizione VEGANOK TG News 74° edizione VEGANOK TG News 75° edizione VEGANOK TG News 76° edizione VEGANOK TG News 77° edizione VEGANOK TG News 78°edizione VEGANOK TG News 79° edizione VEGANOK TG News 80° edizione VEGANOK TG News 81°edizione VEGANOK TG News 82° edizione VEGANOK TG News 83° edizione VEGANOK TG News sul digitale terrestre VEGANOK TG News 84° edizione VEGANOK TG News 85° edizione VEGANOK TG News 86°edizione VEGANOK TG News 87°edizione VEGANOK TG News 88° edizione VEGANOK TG News 89°edizione VEGANOK TG News 90°edizione VEGANOK TG News 91°edizione VEGANOK TG News 92°edizione VEGANOK TG News 93°edizione VEGANOK TG News 94° edizione VEGANOK TG News 95°edizione VEGANOK TG News 96° edizione VEGANOK TG News 97°edizione VEGANOK TG News 98 edizione VEGANOK TG News 99° edizione VEGANOK TG News 100à Edizione VEGANOK TG News 101° Edizione VEGANOK TG news 102°edizione VEGANOK TG News 103° edizione VEGANOK TG News 104°edizione VEGANOK TG News 105°edizione VEGANOK TG news 106 edizione VEGANOK TG News 107°edizione VEGANOK TG News 108°edizione VEGANOK TG News 109°edizione VEGANOK TG News 110°edizione VEGANOK TG News 111°edizione VEGANOK TG News 112°edizione VEGANOK TG News 113° edizione VEGANOK TG NEWS: 114°edizione VEGANOK TG News 115°edizione VEGANOK TG News 116°edizione VEGANOK TG News 117° edizione VEGANOK TG News 118° edizione VEGANOK TG News 119°edizione

Il Parlamento Europeo attacca i produttori di formaggi vegetali: la normativa sul milk sounding ai sensi del diritto dell’UE, tutelava già i prodotti lattiero caseari di derivazione animale in quanto termini come “latte”, “panna”, “burro” e “formaggio” erano già riservati ai prodotti derivati dal latte; denominazioni come “formaggio vegano” o “latte d’avena” risultavano già vietate. L’approvazione dell’emendamento 171 limita ulteriormente la denominazione di alternative vegetali ai prodotti lattiero-caseari vietando termini come “simil yogurt” o “sostituto del formaggio” e più in generale qualsiasi riferimento o evocazione a termini riferiti a prodotti caseari. Si tratta di un provvedimento che soffoca la capacità del settore plant-based di commercializzare e vendere i propri prodotti e danneggerà anche i consumatori nel loro diritto di comprendere con immediatezza ciò che mettono nel carrello. A subirne le conseguenze saranno sia quei consumatori che scelgono queste referenze per motivi etici o di sostenibilità, sia i soggetti allergici o intolleranti che sceglieranno con più difficoltà.

L’acquisto di prodotti vegetariani e vegani nel 2020 è aumentato del 14% rispetto al 2019: cresce il numero di consumatori attenti e consapevoli che scelgono di diminuire il proprio consumo di proteine animali in favore di quelle vegetali, di solito per motivazioni legate alla sostenibilità ambientale e alla salute. I prodotti “veg” ormai spopolano sugli scaffali della GDO, apprezzati anche dalla clientela onnivora – tanto che secondo uno studio il 90% dei consumatori di prodotti vegetali non è vegetariano né vegano – e flexitarian. Dal punto di vista geografico è il nord, e in particolare la Pianura Padana, la zona in cui i consumatori sono più orientati al consumo di alimenti 100% vegetali, mentre l’acquisto di prodotti vegetariani interessa l’intero Paese, seppure con un leggero picco sempre nel centro nord Italia. Sono la Lombardia e l’Emilia-Romagna le regioni “più vegan” d’Italia, mentre i vegetariani italiani sembrano concentrarsi in Toscana.

Cresce l’interesse per l’alimentazione vegana e per i ristoranti che servono questa tipologia di cucina: a rivelarlo è un’indagine realizzata di recente da The Fork, una delle principali app per la prenotazione dei ristoranti online a livello globale. La ricerca è stata effettuata sulle prenotazioni avvenute da inizio 2019 a inizio 2020, registrando un aumento del 24,8% dell’interesse per i ristoranti vegani. ben il 75% degli intervistati concorda nell’affermare che le preparazioni vegan siano buone quanto quelle onnivore, demolendo così uno dei pregiudizi più radicati rispetto all’alimentazione plant-based A confermare questa tendenza anche nel settore del food delivery c’è Uber Eats, che per il nostro Paese evidenzia un aumento della richiesta di piatti vegetali: in particolare, dal 2018 al 2020 è stato registrato un aumento delle consegne pari al 300%

il primo novembre come ogni anno dal 1994 si è festeggiato il World Vegan Day, la giornata internazionale che celebra la scelta vegan e i suoi benefici per gli animali, per l’ambiente e anche per la salute. Uno stile di vita sempre più noto e diffuso, che interessa un numero sempre più ampio di consumatori e che, di conseguenza, trova riscontro nelle scelte produttive delle aziende e nella ricerca di prodotti innovativi in grado di rispondere alle richieste di questo mercato in evoluzione. L’Economist annunciava che il 2019 sarebbe stato l’anno del veganismo come fenomeno mainstream; il  2020 invece è l’anno in cui la sensibilità al vegan si è definitivamente consolidata. L’interesse e gli investimenti nel settore delle proteine vegetali, vera chiave di volta del cambiamento, aumentano e testimoniano un mercato in costante cambiamento. La produzione di alimenti sostitutivi ai derivati animali è il vero motore propulsore di questa rivoluzione dei consumi.

In questo video

You might be interested in