EPISODES:
1 VEGANOK Tg News 2015 2 VEGANOK TG News 2015 3 VEGANOK TG News 2015 4 VEGANOK TG News 2015 5 VEGANOK TG News 6 VEGANOK TG News 2015 7 VEGANOK TG News 2015 8 VEGANOK TG News 2015 9 VEGANOK TG News 2015 10 VEGANOK TG News 2015 11 VEGANOK TG News 12 VEGANOK TG News 13 VEGANOK TG News 14 VEGANOK TG News 2015 15 VEGANOK TG News 2015 16 VEGANOK TG News 2015 17 VEGANOK TG News 2015 18 VEGANOK TG News 2015 19 VEGANOK TG News 2015 20 VEGANOK TG News 2015 21 VEGANOK TG News 2015 22 VEGANOK TG News 2015 23 VEGANOK TG News 2015 24 VEGANOK TG News 2015 25 VEGANOK TG News 2015 26 VEGANOK TG News 2016 27 VEGANOK TG News 28 VEGANOK TG News 2016 29 VEGANOK TG News 2016 30 VEGANOK TG News 2016 31 VEGANOK TG News 2016 32 VEGANOK TG News 2016 33 VEGANOK TG News 2016 34 VEGANOK TG News 2016 35 VEGANOK TG News 2016 36 VEGANOK TG News 2016 37 VEGANOK TG News 2016 38 VEGANOK TG News 39 VEGANOK TG News 40 VEGANOK TG News 2016 VEGANOK TG News: prima festa vegan in Umbria VEGANOK TG News: Red e Chiara Canzian: Sano Vegano Italiano VEGANOK TG News: Da macelleria a salumeria artigianale vegan VEGANOK TG News: Parroco tenta di strappare lo striscione dedicato al massacro degli agnelli VEGANOK TG News 41°Edizione VEGANOK TG News 42° Edizione VEGANOK TG News 43°Edizione VEGANOK TG News 44°edizione VEGANOK TG News 45° Edizione VEGANOK TG News 47° edizione VEGANOK TG News 48° Edizione VEGANOK TG News 49° edizione VEGANOK TG News 50° Edizione VEGANOK TG News 51° edizione VEGANOK TG News 52° edizione VEGANOK TG News 53°edizione VEGANOK TG News 54° edizione VEGANOK TG News 55° edizione VEGANOK TG News 56° Edizione VEGANOK TG News 57° edizione VEGANOK TG News 58° edizione VEGANOK TG News 59° Edizione VEGANOK TG News 60°edizione VEGANOK TG News 61° edizione VEGAOK TG News 62° Edizione VEGANOK TG News 63° edizione VEGANOK TG News 64° edizione VEGANOK TG News 65° edizione VEGANOK TG News 66° Edizione VEGANOK TG News 67° edizione VGENAOK TG News 68° edizione

L’abitudine di acquistare detergenti alla spina permette di risparmiare denaro, dando una mano all’ambiente Se il vantaggio dal punto di vista della riduzione dei rifiuti è il più evidente, certamente non è l’unico: scegliere detersivi sfusi risulta anche più economico, con un risparmio che arriva fino al 40% rispetto ai detersivi tradizionali. Questo è dovuto in parte alla mancanza del packaging, ma anche alla rete di distribuzione “alternativa” e all’assenza dei costi di marketing. un’indagine di Federconsumatori dice che una famiglia italiana può arrivare a risparmiare almeno 64 euro al mese e fino a 7-800€ l’anno scegliendo i prodotti alla spina in sostituzione di quelli confezionati.

La moda è sempre più vegan i grandi marchi e note aziende di abbigliamento, hanno abbandonato l’impiego di pelle pellicce e lana in favore di materiali “eco”. Tra i paesi leader del cambiamento troviamo Stati Uniti, Regno Unito, Germania e Francia.  In Italia anche Carrera, storico marchio di jeans, abbigliamento e accessori, già da tempo è in linea con lo standard  VEGANOK per la totale assenza di derivati animali nei tessuti e nelle colle che utilizza nei suoi jeans all’aloe. Decisamente in contro corrente è  Intimissimi, marchio italiano di biancheria intima di proprietà di Calzedonia, che ha deciso di introdurre tra le novità un  intimo in pelle di agnello . “Le iene Vegane” la nota associazione animalista, si sono riunite di recente a Milano una protesta pacifica davanti al negozio, la loro leader Alessandra Di Lenge, ha spiegato ai passanti le atrocità che subiscono i poveri cuccioli, massacrati senza pietà per una moda ormai inammissibile.

Non voglio più mangiare animali: questa è la frase che arriva dritta al cuore di chi ha visto il nuovo spot di TESCO una della più grandi catene di supermercati del regno unito presenti in tutto il mondo. Lo spot, molto criticato dai magnate della carne,  trasmesso in TV e radio nazionali, racconta di  un padre che riformula la sua ricetta di salsiccia in casseruola dopo che la sua giovane figlia tornata  a casa da scuola gli dice che non vuole più mangiare animali. Carl dice di amare la carne ma la figlia è sempre al primo posto e così prepara una gustosissima cena a base vegetale, promuovendo il nuovo prodotto presente ovviamente nei supermercati tesco di tutto il mondo.

Si chiama “Dieta McDougall” e consente di dimagrire mangiando a sazietà, guarendo al contempo da patologie legate a uno stile di vita scorretto Lo studio condotto per sei mesi ha coinvolto 65 persone dai 35 ai 70 anni della Nuova Zelanda, tutte con problemi di obesità o sovrappeso e tutte affette da una patologia tra diabete di tipo 2, cardiopatia ischemica, ipertensione. Seguendo la dieta proposta, i partecipanti sono riusciti a ottenere una perdita di peso media di 11,5 kg , sostituendo una dieta ipercalorica standard con una dieta a base vegetale integrale a basso tenore di grassi Parliamo di risultati comparabili o addirittura superiori a quelli ottenuti con chirurgia bariatrica o diete chetogeniche a bassissimo tenore di calorie.

In questo video

You might be interested in